Civile

Società, annullabile l'aumento di capitale per danneggiare la minoranza

Francesco Machina Grifeo

Per quanto nell'ordinamento societario sia assente una norma che identifichi espressamente l'«abuso nelle deliberazioni assembleari», la fattispecie è tuttavia ammessa nelle ipotesi di mancato rispetto della «regola di maggioranza» secondo la quale «è vietato abusare dei propri diritti e, quindi, fare di essi un esercizio emulativo», ponendo così «un limite al principio maggioritario vigente nel diritto societario». È il socio di minoranza però a dover provare che la maggioranza «abbia abusato del proprio diritto» e la «arbitraria e fraudolenta ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?