Civile

Accertamenti, basta il brogliaccio

di Laura Ambrosi

È legittimo l’accertamento induttivo fondato sui brogliacci rinvenuti in sede di verifica: si tratta, infatti, di documenti contabili dotati dei requisiti di gravità, precisione e concordanza. A confermare questa interpretazione è la Corte di cassazione con la sentenza n. 16060 depositata ieri. In esito a una verifica, a una società venivano contestati maggiori ricavi desunti dalla documentazione extra contabile rinvenuta. L’avviso di accertamento emesso conseguentemente dall’agenzia delle Entrate era impugnato dalla contribuente, la quale eccepiva l’illegittima determinazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?