Civile

Licenziamento, il palmare incastra il dipendente sui resi

Francesco Machina GrifeoCorte di cassazione – Sezione lavoro – Sentenza 27 giugno n. 15966

È legittimo il licenziamento del dipendente qualora i resi consegnati e riportati in fattura non corrispondano per difetto ai dati contenuti nel palmare di servizio. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27 giugno n. 15966, rigettando il ricorso di un lavoratore contro il licenziamento disciplinare per giusta causa già confermato dalla Corte di appello di Genova. Per la Corte territoriale infatti era legittimo presumere che «la differenza - maggior reso rispetto a quello riconsegnato - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?