Civile

Non è diligente la banca che paga assegni senza la completa sottoscrizione del traente

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Non è conforme al canone di diligenza professionale richiesto dalla norma dell'articolo 1176 comma 2 Ccil comportamento della banca che provveda a pagare degli assegni bancari su cui, in luogo della completa sottoscrizione del traente così come prescritta dalla norma dell'art. 11 della legge assegni, compaia solamente una sigla. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza 1° giugno 2017 n. 13873. Una novità giurisprudenziale - Non risultano precedenti esattamente in termini.Per qualche riferimento, utilmente, per il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?