Civile

Insegnanti scuole paritarie, l'«equivalenza» non vale per la mobilità

di Francesco Machina Grifeo

Il servizio svolto dai docenti nelle scuole private non è valutabile ai fini del piano straordinario di mobilità varato nel 2015. E ciò nonostante il «principio di equivalenza», stabilito dal 2000, tra l'insegnamento nelle scuole statali e quelle paritarie ai fini dell'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento (Gae). Lo ha stabilito il Tribunale di Milano, con la sentenza 9 marzo 2017 n. 480, rigettando il ricorso di un insegnante che chiedeva la disapplicazione del Contratto collettivo nazionale integrativo (Ccni) dell'aprile ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?