Civile

Carburante, il prezzo considera le variazioni termiche

di Francesco Machina Grifeo

In un contratto a prestazioni corrispettive, l'acquirente ha diritto di pagare il prezzo della merce acquistata «senza l'interferenza di fattori aleatori estranei alla causa del negozio». Così, nella vendita di carburante, si dovrà tener conto dell'«aumento volumetrico degli idrocarburi, cui corrisponde una riduzione del peso specifico del prodotto», procurato dalle variazioni delle temperatura esterna in dipendenza di eventi meteorologici. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 6 giugno 2017 n. 14004, accogliendo il ricorso di un grossista nei ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?