Civile

Affido, giudice italiano incompetente se il minore risiede all'estero

di Francesco Machina Grifeo

Il giudice italiano non è competente sulla richiesta di affido in via esclusiva proposta dal padre nei confronti della figlia minore, con doppia cittadinanza, che vive da anni con la mamma negli Stati Uniti. Lo hanno stabilito le Sezioni unite civili della Corte di cassazione, con la sentenza 5 giugno 2017 n. 13912, affermando che, ai fini della giurisdizione, il criterio prevalente in tema di «responsabilità genitoriale» è quello della residenza abituale del minore. Nell'aprile del 2015, il padre ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?