Civile

FALLIMENTO - Cassazione n. 13762

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il fatto che il curatore sia terzo rispetto agli atti compiuti dal fallito, non esclude che, nel caso intraprenda un'azione per un credito che spetta a quest'ultimo, debba far valere tutte le difese che sarebbero spettate al fallito sul rapporto controverso operando come parte in causa. E nei suoi confronti è inapplicabile l'articolo 2704 del codice civile sulla data certa delle scritture contabili. Nella stessa posizione, in caso di chiusura del fallimento per concordato, si troverà anche l'eventuale assuntore ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?