Civile

Danno da ritardo, se la migrazione da un telefono all’altro è lenta

di Selene Pascasi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se la procedura di migrazione da un operatore telefonico all'altro è lenta, all'utente spetta il danno da ritardo. E nel caso in cui il cambio sia motivato da un disservizio della rete, sarà la compagnia fornitrice a dover provare – per non incorrere in responsabilità – che ciò sia dipeso da cause ad essa non imputabili. Lo puntualizza il Giudice di Pace di Milano, con sentenza 1417 del 22 febbraio 2017. Protagonista, una Sas che contesta il malfunzionamento della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?