Civile

Per gli amministratori condominiali conti correnti bancari «misti» a rischio

di Paolo Accoti

Gli amministratori condominiali “disattenti” con i conti correnti rischiano pesantemente anche sul piano fiscale. La Corte di cassazione (sentenze 13075 e 13076, pubblicate in data 24 maggio 2017) ha dato ragione all’agenzia delle Entrate che aveva giudicato incongruo il reddito dichiarato dal professionista proprio sulla base degli importi riscontrati sul suo conto corrente bancario, sul quale affluivano (a dire dell’amministratore) anche i contributi condominiali. Una pratica che,tra l’altro, è assolutamente illegittima a partire dal 18 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?