Civile

Per aggiornare l’assegno serve un fatto successivo al divorzio

di Selene Pascasi

Per aggiornare l’assegno di divorzio occorre un «fatto sopravvenuto» - successivo alla pronuncia di divorzio - che modifichi l’equilibrio economico fra gli ex coniugi. Solo in caso di sopravvenienze, intese come cambiamenti tangibili nella vita delle parti, il mensile potrà essere rivisto. Mentre non pare sufficiente l’orientamento veicolato dalla sentenza 11504 della Cassazione che ha cancellato il criterio del «tenore di vita». E dato che non è una pronuncia a Sezioni unite è anche possibile che i ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?