Civile

Prova del credito: atti solo da indicare

di Patrizia Maciocchi

Con le nuove forme telematiche di insinuazione al passivo, la parte, nel ricorso di opposizione, non deve di nuovo produrre i documenti che provano il credito ma può limitarsi ad indicarli. E il giudice non può considerare inutilizzabili le “carte” allegate al fascicolo di parte della fase tempestiva, solo perché non riprodotte nell’opposizione. L’automatica migrazione dei documenti all’interno del fascicolo informatico, secondo quanto previsto dal Dl 179/2012 per l’ammissione al passivo, rende, infatti, necessario che i ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?