Civile

L’azione revocatoria non restituisce il bene al debitore

di Antonino Porracciolo

Il giudice che accoglie la domanda revocatoria può condannare l’alienante a restituire al compratore la somma pagata per l’acquisto del bene; ma si tratta di una condanna condizionata all’esercizio, da parte del terzo creditore, di un’azione esecutiva sul bene venduto. Sono questi i principi che si ricavano dalla sentenza 280 della Corte d’appello di Palermo (presidente Picone, relatore Giunta) dello scorso 17 febbraio. Il caso - Nel 2009 una donna aveva venduto alle proprie sorelle, per il prezzo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?