Civile

Per i nuovi contratti offerta scritta e con un termine

di Daniele Colombo

Il datore di lavoro che licenzia un dipendente assunto con contratto a tutele crescenti (quindi dal 7 marzo 2015), può evitare l’impugnativa giudiziale del licenziamento attraverso l’offerta di conciliazione prevista dall’articolo 6 del Dlgs 23/2015. Per non arrivare in giudizio, il datore può offrire infatti al lavoratore licenziato un’indennità pari a una mensilità di retribuzione per ogni anno di anzianità, con un minimo di due mensilità, fino a un massimo di 18 mensilità (le indennità sono dimezzate ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?