Civile

L’avvocato cancellato dall’albo versa comunque i contributi se svolge attività professionale

Giampaolo Piagnerelli

L'avvocato - pur se cancellato dall'albo - è tenuto a versare lo stesso i contributi se nel frattempo esercita attività libero professionale nei confronti di una società. Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza n. 10437/2017. La vicenda - La Corte si è trovata alle prese con un legale che, sospeso dall'albo, aveva eccepito di non dovere nulla alla Cassa in quanto nel periodo aveva prestato lavoro nella veste di collaboratore coordinato e continuativo. Si trattava, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?