Civile

Concordato, la rinuncia non ferma il Pm

di Giovanni B. Nardecchia

La rinuncia alla domanda di concordato non fa venir meno la speciale legittimazione del Pm a presentare la richiesta di fallimento in base agli articoli 162e173 della legge fallimentare (regio decreto 267/1942). È questo il principio affermato dal Tribunale di Milano che, con la sentenza 217 depositata il 22 marzo scorso(presidente Paluchowski, relatore Rolfi), ha dichiarato, su istanza del Pm, il fallimento di una società, previa declaratoria di inammissibilità (con il decreto del 16 marzo scorso) in base all’articolo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?