Civile

La stasi condominiale non autorizza la spesa del singolo partecipante

Francesco Machina Grifeo

Anche a fronte di una «stasi patologica», il singolo condomino non è autorizzato a sostituirsi al condominio eseguendo autonomamente i lavori di manutenzione e, dunque, non può richiederne il rimborso qualora li abbia effettuati senza la prescritta autorizzazione. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 10 aprile 2017 n. 9177, accogliendo il ricorso del proprietario di un appartamento nei confronti del gestore di un complesso alberghiero facente parte del medesimo comprensorio. La vicenda - Prima il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?