Civile

La sentenza di fallimento rende improcedibile il giudizio sul concordato

di Patrizia Maciocchi

Il sopraggiunto fallimento rende inammissibili le impugnazioni autonomamente proponibili contro il no all’ omologazione del concordato preventivo e improcedibile il separato giudizio di omologazione in corso. L’eventuale giudizio di reclamo contro il fallimento (articolo 18 della legge fallimentare) assorbe, infatti, l’intera controversia relativa alla crisi di impresa, mentre il giudicato sul fallimento preclude in ogni caso il concordato. Questo il principio affermato dalle Sezioni unite(sentenza 9146), chiamate in causa dai giudici della prima sezione, impegnati ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?