Professione

Avvocati, cause riunite: la parcella non spetta per attività identiche

Francesco Machina Grifeo

«Ove più cause vengano riunite, nel caso in cui l'avvocato difenda la stessa parte contro più parti, sempre che la prestazione comporti l'esame di identiche questioni di fatto e di diritto, all'avvocato compete solo un onorario, pur potendo la parcella subire un aumento in percentuale se la prestazione richiede un esame particolare della situazione». Lo ha stabilito il Tribunale di Salerno, con la sentenza 2 febbraio 2017 n. 570, applicando un principio espresso dalla Cassazione (n. 17147/15). Nel ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?