Civile

Le ultime decisioni della Cassazione su diffamazione, lavoro e processo penale

di Giampaolo Piagnerelli

Deposito del 31 marzo decisamente ricco su tutti i fronti. La Corte ha ritenuto che a seguito di diffamazione il risarcimento sussiste solo se la frase offensiva sia stata pronunciata in presenza di più persone in modo tale da ledere effettivamente l’onore e la dignità dell’offeso. Il Comune, poi, non è ritenuto responsabile per la mancata assunzione a tempo indeterminato di un vigile urbano quando - in ragione della manovra finanziaria - era prevista un'interdizione per le amministrazioni

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?