Civile

LAVORO E FORMAZIONE - Cassazione n. 8260

In una procedura di mobilità aperta dall'azienda per eccedenza di personale è annullabile il verbale di conciliazione sottoscritto in sede sindacale dal lavoratore licenziato se l'impresa induce con dolo a far credere al dipendente che la sua posizione professionale rientra tra quelle eccedenti, salvo poi procedere poco tempo dopo all'assunzione di un altro lavoratore per la stessa posizione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?