Civile

Circonvenzione di incapace: contratto nullo perché in contrasto con una norma imperativa

a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Circonvenzione di incapace - Stipulazione di contratto - Violazione di norma imperativa - Nullità del contratto. Il contratto stipulato per effetto diretto della consumazione di un reato, come nella fattispecie di circonvenzione d'incapace ex art. 643 c.p., deve essere dichiarato nullo ai sensi dell'articolo 1418 c.c., per contrasto con norma imperativa, giacché va ravvisata una violazione di disposizioni di ordine pubblico in ragione delle esigenze di interesse collettivo sottese alla tutela penale, trascendenti quelle di mera salvaguardia ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?