Civile

Sexgate Rai, Corriere condannato per diffamazione

di Silvia Marzialetti

E' valsa una condanna per diffamazione la scelta operata dal Corriere della Sera nel 2006 di pubblicare il nome di una soubrette televisiva citata nelle intercettazioni relative al sexgate Rai. E questo nonostante i suoi estremi comparissero nero su bianco nell'ordinanza cautelare relativa al caso. “L'essenzialità dell'informazione riguardo fatti di interesse pubblico in assenza del consenso dell'interessato, deve essere inquadrata nel generale parametro della continenza e dunque della indispensabile osservanza del limite tra la necessità del diritto del cronaca ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?