Civile

Liti condominiali, niente «dissenso» con l’amministratore

di Paolo Accoti

Il condòmino non può tirarsi indietro liti giudiziarie avviate dall’amministratore e non deliberate direttamente dall’assemblea. La Corte di cassazione, nella sentenza n. 7095 pubblicata i 20 marzo scorso ha infatti spiegato che qualora non sia stata l’assemblea a deliberare la lite attiva o passiva, il singolo condòmino non può utilmente dissentire dalla lite, essendo lo stesso soggetto alla regola maggioritaria. Esiste infatti un casistica, abbastanza ampia, di liti avviate legittimamente dall’amministratore: nei limiti delle attribuzioni conferite dall’articolo 1130 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?