Civile

DISCIPLINARE MAGISTRATI - Cassazione n. 7307

Il magistrato che lascia scadere i termini di custodia cautelare non può giustificare la sua “colpa” con le gravi criticità del lavoro nel periodo né invocare la scarsa rilevanza del fatto perché la misura cautelare adottata era quella degli arresti domiciliari e non il carcere. Per la cassazione, infatti, la privazione della libertà senza ragione non può mai essere di scarsa rilevanza a prescindere dalla “severità” della misura adottata. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?