Civile

Non sempre illecito il pagamento di alcuni creditori

La revoca dell’ammissione alla procedura di concordato preventivo, disciplinata dall’articolo 173 della legge fallimentare, è oggetto di un ampio dibattito in dottrina e in giurisprudenza. I fatti che possono portare all’interruzione della procedura sono riconducibili a due distinte categorie: la prima comprende il compimento di atti di frode anteriori alla procedura o l’occultamento doloso di informazioni rilevanti; la seconda riguarda il compimento, nel corso della procedura, di atti non autorizzati o finalizzati a frodare i creditori. Quest’ultima categoria, disciplinata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?