Civile

Case popolari, il nipote non subentra alla zia se non è separato e la moglie ha un immobile

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il nipote che coabita con la zia, assegnataria di una casa popolare, alla morte di quest'ultima non può chiedere di subentrare nel diritto, se risulta che la moglie - da cui non è separato legalmente - ha una casa nel medesimo Comune. Viene, infatti, a mancare il requisito dell'«impossidenza» di altri immobili adeguati al nucleo familiare, come previsto dall'articolo 11 della legge 12/1999. La Corte di cassazione con la sentenza n. 6873/2017, depositata ieri, ha posto l'accento sulla separazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?