Civile

Niente assegno all’ex che coabita con un «amico»

di Patrizia Maciocchi

Il trasferimento a casa di un altro uomo fa perdere alla moglie separata il diritto all’assegno anche se manca la prova di una convivenza more uxorio e si tratta solo di un’«affettuosa amicizia». Né al marito può essere addossato l’onere di dimostrare il grado di intimità che c’è tra la sua ex signora e il suo nuovo partner. La Cassazione, con la sentenza 6009 depositata ieri, rende meno stringenti le condizioni per la perdita dell’assegno in caso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?