Civile

Il danno biologico va «rinviato»

di Raffaella Caminiti e Paolo Mariotti

Il danno biologico permanente va liquidato non dalla data del sinistro, ma dalla cessazione di quello temporaneo. La Cassazione, con la sentenza n. 3121/2017 pubblicata il 7 febbraio scorso, sono tornate a pronunciarsi in tema di valutazione e liquidazione di questo tipo di danno permanente, precisando che occorre fare riferimento all’età della vittima non alla data del sinistro, ma a quella di cessazione dell’inabilità temporanea. Ciò in quanto solo a partire da tale momento, con il consolidamento dei postumi, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?