Civile

Concordato preventivo, il giudice valuta l’idoneità del piano e l’attestazione

di Patrizia Maciocchi

In caso di proposta di concordato preventivo in continuità aziendale, il giudice può valutare l’inidoneità del piano e dell’attestazione del professionista riguardo ai singoli punti. La Cassazione, con la sentenza 4915, annulla la sentenza della Corte d’appello che aveva dato una lettura troppo restrittiva del potere del giudice di esprimersi sulla fattibilità del piano. Nel caso esaminato si trattava di un concordato in continuità aziendale basato su tre punti. La “salvezza” della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?