Civile

Compravendita, l'impossibilità parziale abbatte il prezzo

Francesco Machina Grifeo

In una compravendita immobiliare, dopo la firma del preliminare, la impossibilità sopravvenuta di alienare anche il giardino annesso, non rende la prestazione impossibile, ben potendo il compratore comunque chiedere l'esecuzione in forma specifica a fronte di una riduzione del prezzo. In un simile caso, infatti, non scatta l'effetto risolutivo perché lo scopo del negozio rimane in piedi. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27 febbraio 2017 n. 4939, chiarendo che l'esecuzione ad un prezzo inferiore ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?