Civile

Onorari: la domanda di valore determinato prevale su quella indeterminabile

Giampaolo Piagnerelli

L'onorario dell'avvocato deve essere rapportato al valore effettivo attribuito alla causa. La Cassazione - con la sentenza n. 4187/2017 - ha chiarito come fosse corretta la determinazione di quanto dovuto al legale in relazione a una causa del valore di 21 milioni di euro. La cifra è derivata, infatti, dal cumulo della domanda risarcitoria e risolutoria proposte nei confronti delle parti assistite dall'avvocato, nonostante le due domande si cumulassero con altre di valore indeterminabile. La Corte ha così ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?