Civile

CONDOMINIO - Cassazione n. 4183

La clausola contrattuale secondo cui i condomini devono contribuire alla spese di manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni comuni va interpretata nel senso di verificare la ricomprensione delle singole voci di spesa nella regolamentazione e alla luce del canone finale dell'equo contemperamento, che va applicato in tutti i casi di assoluta incertezza dell'elemento letterale del testo, in modo tale da accertare se la quota a carico di tutti i proprietari in proporzione ai millesimi non abbia l'effetto di compensare ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?