Civile

Stop all'affido alternato se il cambio casa destabilizza il minore

di Francesco Machina Grifeo

Dopo aver ascoltato le ragioni della minore adolescente, è legittima la decisione del giudice che tramuti l'affido da «alternato» in «condiviso», con collocamento prevalente presso la madre, regolamentando il regime di visite del padre. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con l'ordinanza 15 febbraio 2017 n. 4060, aggiungendo che «non ci sono dubbi che modificare continuamente la propria casa di abitazione può avere un effetto destabilizzante». A seguito della cessazione della convivenza, nel corso della quale nel 2001 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?