Civile

LAVORO E FORMAZIONE - Cassazione n. 3052

Illegittimo il licenziamento comminato alla lavoratrice che al rientro al lavoro dopo l'assenza per gravidanza rifiuta di prendere servizio in un'altra città. Il rifiuto deve considerarsi giustificato in base all'articolo 1460 del codice anche in considerazione del fatto che l'imprenditore non aveva assunto una persona in sostituzione della donna in puerperio a tempo determinato ma aveva preso un altro dipendente a tempo indeterminato precostituendo le basi per la futura sostituzione definitiva della lavoratrice ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?