Civile

Per revocare un credito in contestazione basta provare la conoscenza del pregiudizio

di Mario Piselli

Ai sensi dell'articolo 2901 del Cc, nell'ipotesi di credito contestato o litigioso, quand'anche l'accertamento definitivo del credito avvenga in sede giudiziale successivamente alla stipula dell'atto pregiudizievole per il creditore, quest'ultimo per ottenere l'accoglimento della propria domanda revocatoria deve provare unicamente la scientia damni del debitore e del terzo, non anche il consilium fraudis. Lo ha affermato la Suprema corte con la sentenza n. 240 del 10 gennaio 2017. L’altro principio della sentenza - Ulteriore principio affermato dal ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?