Civile

Corte Ue, così la banca può dare informazioni via mail

di Marina Castellaneta

Le banche possono trasmettere le informazioni, anche sui sui contratti quadro, attraverso una casella di posta elettronica del cliente integrata nel sistema di e-banking. A patto, però, che si tratti di un supporto durevole. Lo ha chiarito la Corte di giustizia dell'Unione europea con la sentenza di ieri (causa C-375/15). La controversia nazionale aveva al centro una banca austriaca, operativa su tutto il territorio e l'associazione per l'informazione dei consumatori. Quest'ultima contestava le modalità di informazione predisposte dalla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?