Civile

Separazione, l'azione di riduzione dell'assegno non autorizza l'iscrizione di ipoteca

Francesco Machina Grifeo

L'aver proposto «innumerevoli cause» per ottenere la riduzione dell'assegno di mantenimento nei confronti dell'ex moglie, non giustifica l'iscrizione di ipoteca giudiziale sui beni dell'obbligato che abbia sempre pagato regolarmente il dovuto. Né tantomeno il vincolo può dirsi giustificato a seguito della vendita di alcune proprietà, a fronte di un patrimonio immobiliare rimasto «cospicuo». Con questa motivazione il Tribunale di Pordenone, sentenza 5 ottobre 2016 n. 620, ha accolto la richiesta di un ex marito che chiedeva la cancellazione dell'ipoteca ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?