Civile

Risarcibilità del danno in caso di concorso di colpa del creditore

a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Risarcimento danni - Concorso del creditore - Articolo 1227 c. 2°, c.c. - Uso dell'ordinaria diligenza - Condotta del creditore - Valutazione rimessa al giudice del merito. Ai fini della risarcibilità dei danni subiti dal creditore, l'articolo 1227, comma secondo, c.c., nel porre la condizione dell'inevitabilità, da parte del creditore, con l'uso dell'ordinaria diligenza, non si limita a richiedere a quest'ultimo la mera inerzia di fronte all'altrui comportamento dannoso, o la semplice astensione dall'aggravare, con fatto proprio, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?