Civile

Per evitare il rilascio il comodatario deve provare la destinazione dell'immobile a casa familiare

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il comodatario che si oppone alla richiesta di rilascio dell'immobile già concesso in comodato, deve dimostrare la persistenza della destinazione dell'immobile a casa familiare, mentre il comodante che invoca la cessazione del comodato deve dimostrare il sopraggiungere del termine fissato “per relationem” e, dunque, l'avvenuto dissolversi delle esigenze connesse all'uso familiare. Tale regola probatoria, in tema di restituzione della cosa attribuita in comodato, è stata ribadita dal Tribunale di Trento con la sentenza 968/2016. La vicenda - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?