Civile

Danno da perdita di congiunto: va considerata con la massima attenzione l’età dei superstiti

Giampaolo Piagnerelli

Il danno da perdita di congiunto è vero che rientra nella più generica nozione di ristoro del danno non patrimoniale. Il giudice di merito, tuttavia, quando quantifica l'entità del danno da perdita di congiunto deve adeguarsi alla situazione con cui si viene a trovare e considerare in particolare l'età della persona deceduta e dei figli superstiti. Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza 10 gennaio 2017 n. 238. La vicenda - La Corte si è trovata alle ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?