Civile

Fallimento: i «termini d’uso» riguardano le modalità di pagamento tipiche del rapporto tra le parti

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il riferimento dell'articolo 67, comma 3, lettera a) della legge fallimentare ai «termini d'uso», ai fini della esenzione della revocatoria fallimentare per i pagamenti di beni e servizi effettuati nell'esercizio della attività di impresa, attiene alle modalità di pagamento proprie del rapporto tra le parti e non già alla prassi del settore economico in questione. Lo ha precisato la corte di Cassazione con la sentenza 25162/2016. Non ci sono precedenti - E' la prima volta, a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?