Civile

No all'azione di indebito arricchimento contro il Comune se responsabile è il funzionario

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La fornitura di materiale informatico in base a delibera della giunta comunale però poi non ratificata dal Consiglio esonera dalla responsabilità per indebito arricchimento il Comune. L'azione di indennizzo dei danni da parte del fornitore può essere promossa nei confronti del funzionario o dell'amministratore dell'ente locale che ha consentito che si realizzasse la prestazione. Così la Corte di cassazione con la sentenza n. 80/2017, depositata ieri, ha accolto il ricorso del Comune di Venezia e ha sconfessato l'interpretazione dei ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?