Civile

Stop agli incontri col padre se la figlia non vuole vederlo

di Giorgio Vaccaro

La volontà di un figlio quindicenne di non vedere un genitore poco sincero e poco amorevole è giuridicamente rilevante. Quindi il giudice può anche disporre che genitore e figlio non si vedano, almeno fino a quando la situazione resta immutata. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 20107/16, confermando una pronuncia della Corte di appello di Milano, che aveva “sospeso” gli incontri genitoriali tra una ragazza di 15 anni ed il proprio padre. Alla base ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?