Civile

Preliminare di vendita, trascrivibile la domanda di accertamento giudiziale della firma

Francesco Machina Grifeo

È trascrivibile la domanda di accertamento dell'autenticità delle sottoscrizioni di un preliminare di vendita redatto a mezzo di scrittura privata non autenticata. Non si deve dunque attendere l'esito positivo del giudizio di accertamento per procedere alla relativa trascrizione. Con il vantaggio di non rischiare che nel frattempo altri possano trascrivere pegno sul medesimo bene così pregiudicando le ragioni del futuro compratore. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 19 dicembre 2016 n. 26102, accogliendo il ricorso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?