Civile

Rinuncia al credito la società che si cancella dal Registro in corso di causa

di Mario Finocchiaro

La società che sia parte attrice in un giudizio risarcitorio, volontariamente si cancelli dal registro delle imprese in pendenza del giudizio, quando l'accertamento giudiziale non sia concluso, si presume che abbia tacitamente rinunciato alla pretesa relativa al credito, ancora incerto e illiquido, per la cui determinazione il liquidatore non si sia attivato e preferito concludere il procedimento estintivo della società. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 15782 del 2016. La presunzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?