Civile

Non scatta l’improcedibilità dell’appello per copia incompleta della sentenza impugnata

di Mario Piselli

Il giudice d'appello il quale rileva che l'appellante ha depositato una copia incompleta della sentenza impugnata, se non può decidere in base al complesso dei documenti disponibili, non deve immediatamente dichiarare l'improcedibilità dell'appello in quanto tale statuizione, di carattere sanzionatorio, presuppone un comportamento colpevole della parte, cioè una condotta a essa imputabile sotto il profilo dell'inerzia o imprudenza, sicché deve assegnare all'appellante stesso un termine per provvedere al deposito di una copia completa della decisione oggetto di gravame, potendosi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?