Civile

L’«abogado» è tenuto a intese specifiche con il collega italiano

di Antonino Porracciolo

La dichiarazione d’intesa dell’avvocato italiano e di quello “stabilito” deve riguardare uno specifico processo. È quindi senza effetti un’intesa preventiva di carattere generale e priva di qualunque riferimento al giudizio in cui viene esibita. Lo afferma il Tribunale di Torino (giudice Ivana Peila), in un’ordinanza del 19 ottobre su una causa di opposizione all’esecuzione (articolo 615 del Codice di procedura civile). La convenuta ha eccepito la nullità della procura alle liti rilasciata dal ricorrente ai propri difensori, uno dei ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?