Civile

Corte di San Marino: lecito violare il segreto

di Alessandro Galimberti

milano Violare il segreto bancario per collaborare con l’autorità giudiziaria straniera non è un illecito né sotto il profilo della privacy e neppure sotto l’aspetto del danno patrimoniale provocato al cliente, “costretto” ad aderire alla sanatoria fiscale. Lo ha deciso - e in parte è questa la notizia - la Corte per il Trust e i rapporti fiduciari della Serenissima Repubblica di San Marino - causa 2/2014 - dando pienamente torto a un investitore italiano ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?