Civile

Niente risarcimento al minorenne investito da un autobus per la sua condotta imprudente

di Domenico Carola

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'investimento non avrebbe potuto essere evitato da parte del conducente, trattandosi di condotta gravemente imprudente e di caduta imprevedibile. Lo conferma la III sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 23214 del 15 novembre 2016 Il fatto - Nel rincorrere un autobus appena ripartito dalla fermata, una pedone minorenne aveva inciampato ed era scivolata a terra; era stata investita dalla ruota posteriore destra dell'autobus, il cui conducente aveva rallentato ed accostato al fine ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?